Napoli '43 - Teatro Nuovo Napoli

 

La Compagnia Teatrale Enzo Moscato porta in scena il 7 - 8 - 9  Novembre, al Teatro Nuovo di Napoli, Napoli '43.

 


 

 

Testo e regia Enzo Moscato.

con:

Enzo Moscato
Antonio Casagrande
Cristina Donadio
Benedetto Casillo
Salvatore Cantalupo
Lalla Esposito
Rita Montes
Enza Di Blasio
Carlo Guitto
Francesco Moscato
Gianky Moscato
Giuseppe Affinito
Amelia Longobardi
Caterina Di Matteo
Salvatore Chiantone
Gino Grossi
Paco Correale

con la partecipazione di Lucia Celi, Rosa Davide, Donatella Sbriglia, e i piccoli Maria Pia Affinito, Isabel e Oscar Guitto.

Immagini sceniche di Mimmo Paladino

Organizzazione Claudio Affinito

 

A settant'anni dall'occupazione nazista e dalle gloriose Quattro Giornate che i Napoletani condussero per scacciare i Tedeschi dalla città, se ne rimarranno in scena gli eventi, i sentimenti, le figure popolari.

 

Trasfigurandoli e riporgendoceli come un affascinante Cunto Leggendario.

 

La suite, aspra ed armoniosa, di pensieri, parole, azioni che composero una magia, incredibile Epopea, mettendo in tal modo a fuoco - per quello che oggi può sembrare un contesto urbano antropologico degradato e senza più ricorsi alla memoria - un appassionato esercizio di meditazione e di riparazione, su e di quei fatti, che fecero di Napoli la prima città d'Europa, per valore d'eroismo e per ferma riconquista della propria libertà.

 

Attraverso la partecipazione, non solo attoriale ma civica ed emotiva degli attori coinvolti nel progetto, lo Scenario Evento di "Napoli '43", si propone ad andare oltre il mero dato spettacolare e di suggerir piuttosto (ai fini di suscitare, trattenere, dilatare la vita e l'utilità del ricordare, destinandole soprattutto alle ignare e più recenti generazioni) un nuovo modo di sentire e di partecipare il Teatro.

 

Cioè un'interessante ed inedita visione drammaturgia, fatta di corale coinvolgimento creativo, che mettendo tra parentesi il talento  professionale e il tecnicismo di saperi specifici, tende in primo luogo a dare al pubblico un ruolo più dinamico, sinergico e protagonale nel gioco ludico della proiezione-identificazione-riappropriazione emozionale di quanto scorge vivere/riaccadere sulla scena.